venerdì 18 marzo 2011

Hotel Supramonte - Fabrizio De Andrè


"...Passerà anche questa stazione senza far male
passerà questa pioggia sottile come passa il dolore
ma dove, dov'è il tuo cuore
ma dove è  finito il tuo cuore.

E ora siedo sul letto del bosco che ormai ha il tuo nome
ora il tempo è¨ un signore distratto è un bambino che dorme
ma se ti svegli e hai ancora paura ridammi la mano
cosa importa se sono caduto se sono lontano
perchè domani sarà un giorno lungo e senza parole
perchè domani sarà un giorno incerto di nuvole e sole
ma dove, dov'è il tuo amore
ma dove è  finito il tuo amore."

Grazie a Yeoshuha

8 commenti:

cosimo ha detto...

Versi ad ok in questa giornata,
Complimenti Viola, sai scegliere sempre il massimo!
Un bell'abbraccio per un bellissimo fine settimana!

ruma ha detto...

Thank you for your love and sincerity.
I cannot take your words without my tears.

We did not know the real nature of the object which we made.
We have done irreparable thing.
The monster of the uncontrollability. . .

I am ashamed for world friends in our ignorance.
I apologize to everybody as Japanese one.
However, you do not need to forgive Japan which polluted the earth.
Because this result is last arrival point of way which ourselves chose.
The tsunami is the creation of the Nature.
The monster is the creature of the Man.

This tragedy is already too enough.
The monster is Absolutely unnecessary.
Convenience. Luxury. Comfort. more, more...
Even if all of them are robbed of it, I am enough if there is the beautiful earth.
I accept the misfortune with pleasure.

The beauty of the Nature which you show.
After our tragedy, I recognized them like the complete jewels.

From Japan, ruma

Tomaso ha detto...

Speciali questi versi cara Viola non potevi scegliere di meglio.
Grazie che lo hai condivisi con noi.
Tomaso

Sara ha detto...

Accipicchia il Faber! quando cammino per Genova mi pare di sentire le sue parole ovunque...

viola ha detto...

Cosimo grazie :) ti auguro una buona domenica di sole e poesia e un abbraccio:)

Tomaso grazie a te di averli apprezzati !:) un bacio e buona domenica:)

Sara, lo sto riscoprendo, è un periodo che ascolto spesso le sue canzoni e anche questa che prima non avevo avuto modo di apprezzare, ora la trovo semplicente toccante e fantastica
buona domenica

viola ha detto...

Dear Ruma, I thank you so much for your precious words which I will keep in my mind and earth as a special gift. un abbraccio

gaetano ha detto...

Cara Viola io De Andre' l'ho definito un poeta che cantava i suoi versi, e per me cosi' dovrebbero essere le canzoni.
Ti saluto e ti auguro una felice Primavera.
gaetano

viola ha detto...

Gaetano benvenuto ! si, anche per me De Andrè è un poeta, e dei migliori :) anche a te buona primavera